ANTONIO FRESA

 

Dalla Mostra del Cinema di Venezia al Festival di Sanremo, da “Piano Verticale” alle Vatican Chapels…

Questa potrebbe essere la sintesi per raccontare questo artista, ma Antonio Fresa è molto di più, è compositore, direttore d’orchestra, produttore, side-man fra i più sensibili e ricercati.

 

 

BIO:

Diplomato al Liceo Scientifico “L.B. Alberti” di Napoli nel 1991

Diplomato presso la Atlantic City High School, USA,  nel 1990

Frequenta i corsi di Film Scoring presso la Berklee School of Music di Boston, MA- USA. 1991/93

Diplomato in pianoforte al Conservatorio di Campobasso nel 2000

 

Riconoscimenti:

  • Sanremo 2018: premio Sergio Endrigo – miglior interpretazione con il brano Imparare ad Amarsi (Vanoni-Bungaro-Pacifico) di cui è direttore d’orchestra, autore e arrangiatore al Festival di Sanremo 2018
  • Nominato ai David di Donatello 2018 come miglior musicista per Gatta Cenerentola
  • Nominato aI Nastri d’Argento 2018 come miglior colonna sonora per Gatta Cenerentola
  • 1° premio della stagione cinematografica 2001-2002 del Ministero dei Beni Culturali  per la colonna sonora del film “Non è giusto”.

 

Lavora in campo cinematografico e televisivo come compositore in :

  • Fellini degli spiriti: Documentario – Mad Entertainment, Sky Dancers, Rai Cinema, distribuito da Nexo; regia di Anselma Dell’Olio
  • Goodbye Marylin: Cortometraggio in animazione di M. Di Razza, evento speciale alla Mostra del Cinema di Venezia, sezione Orizzonti
  • Terra Bruciata: Docu-fiction – Mediacontents in collaborazione con Cinecittà Luce ; regia di Luca Gianfrancesco
  • Gatta cenerentola: Lungometraggio – Mad Entertainment in coproduzione con RAI Cinema, distribuito da Videa; regia di A.Rak, I. Cappiello, M.Guarneri, D.Sansone. 
  • (In)felix: Cortometraggio BrainHeart, Marechiaro Film, Parallelo41; regia di M. Di Razza  Primo Premio Miglior Colonna Sonora ‘400 corti film fest’
  • La parrucchiera:Lungometraggio – Skydancers e distribuito da Goodfilm; regia di Stefano Incerti.
  • L’Arte della Felicità: Lungometraggio – Big Sur  s.r.l. in collaborazione con Cinecittà Luce e Rai Cinema; regia di Alessandro Rak. First Prize Animated Feature Film European Film Awards 2014
  • El Campo: Lungometraggio – Skydancers,  Bastiana Films,  in collaborazione con Cinecittà Luce ; regia di Hernan Belon. Settimana della Critica Venezia 2011
  • Passione: Docu-fiction – Skydancers srl in collaborazione con Rai Cinema, regia di John Turturro. Venezia 2010
  • Lo sposo di Napoli: Documentario – Mad  Entertainment in collaborazione con Cinecittà Luce; regia di Giogio’ Franchini.
  • Il piccolo Sansereno: Special TV – Tilapia in  coproduzione con Rai Fiction; regia di Ivan Cappiello.
  • La Cantata dei Pastor: Special tv – Mad Entertainment  in collaborazione con Rai Fiction; regia di Nicola Barile. 
  • Non è giusto: Lungometraggio – Bianca Film, Megaris, Mikado Film  in collaborazione con Tele+; regia di Antonietta De Lillo. 
  •  Elisa di Rivombrosa – assistente musicale: Serie televisiva Mediaset-RTI music.
  •  Valeria Medico Legale II – assistente musicale: Serie televisiva Mediaset.
     

In teatro suona, cura arrangiamenti e composizioni degli spettacoli:

  • Il MUSICAL INGLESE con Carl Anderson (interprete del Giuda in Jesus Christ Superstar);
     

Musiche originali per Installazioni multimediali:

  • Magister Raffaello

Mostra multimediale nelle ambasciate e negli istituti italiani di cultura all’estero – Magister Art, Ministero degli Esteri – regia di Luca Mazzieri

  • The Circular tour

Installazione multimediale itinerante – Eni e Coldiretti – regia di Marco Capasso

  • Vatican Chapels – a soundtrack experience

Audioguida museale, isola di San Giorgio Venezia – Fondazione Cini  

  • Mostra Gli Assiri all’ombra del Vesuvio

Installazione di videomapping immersivo – Mann di Napoli – Capware, Mann – regia di Marco Capasso

  • Audioguida Pompei ed Ercolano D’Uva
     

 Cura arrangiamenti e produzione artistica dei dischi: 

  •  Ida y Vuelta – Kantango 
  •  Maison Maravilha – Joe Barbieri
  •  Cosmonauta da appartamento – Joe Barbieri
  •  Personal Train – Fitness Forever
  •  Masidiomas – Kantango
  •  Respiro – Joe Barbieri
  •  Segnali di umana presenza – Nino Buonocore
  •  L’amore è dove vivo – Pilar
  •  Maredentro Live – Bungaro
  •  Canto – Daniela Nardi
  • Piano Verticale –  Antonio Fresa

 

Svolge attività concertistica come pianista solista e accompagnatore con Joe Barbieri, Bungaro e Nino Buonocore.

Ha suonato e collaborato, tra gli altri già citati, con:

Carl Anderson, Richard Galliano, Omara Portuondo, Peter Erskine, Palle Daniellson, Lura, Susana Baca, Rupa, Bobby Durham, Paolo Fresu, James Newton, Stacey Kent, Fabrizio Bosso, Luca Aquino.

 

 

Gli ultimi progetti che lo hanno visto coinvolto sono “Piano Verticale” e “Vatican Chapels”

 

PIANO VERTICALE

A soundtrack experience

“Piano Verticale” è un progetto che segna una svolta nella vita artistica di Antonio Fresa.

Il concerto di “Piano Verticale” è avvolgente; un mondo di idee ed emozioni sussurrate dai tasti di un pianoforte verticale. 

Un viaggio musicale che si arricchisce di influenze classiche e contemporanee, di musica minimale e di frammenti dal colore jazzistico.

Alcuni di questi brani sono nati per commentare un film, un documentario, un corto e portano con sé storie di unione, assenza, equilibri e mancanze.

Altri sono composizioni nate proprio per questo progetto. 

 

VATICAN CHAPELS

A soundtrack experience

In occasione della XVI Mostra Internazionale di Architettura de La Biennale, nel 2018 la Santa Sede ha partecipato per la prima volta con un padiglione diffuso sull’isola di San Giorgio Maggiore a Venezia.

Il progetto: dieci architetti di comprovata esperienza, portatori di sensibilità diverse, hanno progettato altrettante cappelle, nel suggestivo bosco della Fondazione Giorgio Cini all’estremità dell’isola veneziana di San Giorgio Maggiore.

IL PROGETTO MUSICALE “VATICAN CHAPELS – A soundtrack experience”

Un luogo così ricco d’ispirazione e carico di spiritualità non poteva lasciare indifferente la sensibilità di un musicista e compositore come Antonio Fresa, che ha lavorato a 11 composizioni, una dedicata a ogni cappella più un tema riservato al Padiglione Asplund.

Protagonisti delle composizioni di Fresa sono prevalentemente il pianoforte e gli archi, con il contributo di pochi altri strumenti.

Il progetto è stato presentato al Teatro Malibran di Venezia lo scorso 3 settembre insiema all’orchestra del Teatro La fenice, riscuotendo un notevole successo.